APPLE CRUMBLE

Tag

, , , , , , ,

Se avete abbondanza di mele o semplicemente avete voglia di un dolce da preparare abbastanza velocemente eccolo pronto: crumble di mele. Potete gustarlo con una pallina di gelato, con la panna  o con crema inglese come l’ho assaggiato a Pasqua in uno dei più vecchi Pub di Londra.

DSCF3401

Ingredienti

per il crumble

gr 120 di farina 0

gr 80 di burro

4 cucchiai di zucchero di canna

4 mele

cannella

poco zenzero

nocciole

poco zucchero

Mescolate la farina con il burro e lo zucchero (il composto deve essere a grumi).

Tagliate le mele a piccole fettine e mettetele in una terrina, aggiungete poca cannella, lo zenzero grattugiato e le nocciole tritate.

Sul fondo della pirofila o degli stampi monoporzione potete mettere qualche fiocco di burro o un leggero strato di caramello.

Disponete le mele poi copritele con il crumble.

Infornate a 180° per circa 35 minuti.

Se fate il caramello mettete in un pentolino circa 8 cucchiai di zucchero semolato e lasciatelo sciogliere senza mescolare. Quando avrà preso un colore abbastanza scuro distribuitelo nello stampo; disponete le mele e in ultimo il crumble.

In abbinamento un Marsala dolce.

SFOGLIA CON CREMA ZABAIONE

Tag

, , , , ,

Un dolce facile e veloce per festeggiare un’occasione speciale o  da presentare a fine pranzo della domenica.

Come farcia io ho scelto una crema  zabaione ma va bene anche una Chantilly o una crema panna e mascarpone.

DSCF3395

Ingredienti per 4 persone

2 sfoglie tonde

per la crema allo zabaione

6 tuorli

6 cucchiai di zucchero non troppo colmi

6 cucchiai di marsala

per decorare

gr 250 di panna

fragole

zucchero a velo

Sbattete i tuorli con lo zucchero, aggiungete il marsala e cuocete a bagnomaria finché la crema inizierà ad addensarsi. Togliete dal fuoco e continuate a mescolare.

Fate raffreddare e unite metà dose di panna montata non zuccherata, amalgamate e riponete in frigo.

Dalle sfoglie ricavate otto cerchi della misura desiderata; con la forchetta bucherellate la pasta in modo che in cottura non si gonfi troppo, cospargete di zucchero a velo e cuocete in forno statico a 200° per circa 15 minuti. Fate raffreddare.

Lavate e asciugate le fragole.

Su un disco di sfoglia, aiutandovi con la sac a poche, distribuite mucchietti di crema zabaione, disponete le fragole o frutti di bosco, richiudete con un altro disco e decoratelo con panna montata e una fragola, una spolverata di zucchero a velo e il dolce è pronto.

Mi raccomando di comporre il dolce poco prima di servirlo.

In abbinamento un Moscato.

UOVA FRITTE

Tag

, , , , ,

Una ricetta “rubata” a Casa Alice” che può essere una buona idea per l’antipasto del pranzo pasquale. Da provare assolutamente.

Per esagerare ho preparato anche delle piccolissime zucchine con il fiore e la salvia, naturalmente fritte anche queste.

Ingredienti per 4 persone

4 uova sode

1 uovo

4 acciughe

1 cucchiaio di capperi

gr 100 di ricotta di capra

pangrattato

farina

olio di arachide

3 zucchine

mentuccia

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

limone

DSCF3387

Tagliate le uova sode a metà, togliete il tuorlo e schiacciatelo insieme alla ricotta; unite le acciughe e i capperi tritati,mescolate bene e riempite i bianchi; cercate di ridare un po’ la forma dell’uovo pressando la farcia. Passate le uova nella farina,poi nell’uovo e infine nel pangrattato.

Tagliate le zucchine a fiammifero e fatele appassire nell’olio; salate e pepate, unite un po’ di succo di limone e la mentuccia. Tenetele piuttosto al dente.

Friggete le uova, scolatele e  fatele asciugare. Mettete le zucchine nel centro del piatto e disponete le uova.

DSCF3389

In abbinamento una buona bollicina.

 

POLPETTONE DI CARNE CON AGRETTI

Tag

, , , , , , , ,

Gli agretti, chiamati anche barba di frate o senape dei monaci, sono un toccasana per il nostro corpo;  sono ricchi di sali minerali, fibre, vitamine e acqua ed hanno una consistenza  che  risulta veramente gradevole al palato.

A me piace gustarli in insalata conditi con poco olio, sale, succo e fette d’arancia, ma sono talmente versatili che rendono deliziosi  risotti, pasta,  torte salate e anche la carne. Mescolati a quest’ultima, giorni fa, ho preparato un gustosissimo polpettone.

Ingredienti per 4 persone

gr 600 di carne macinata mista

gr 150 di agretti puliti

1 uovo

Montasio stagionato 6 mesi

un piccolo panino

prezzemolo

maggiorana,timo

aglio

poco latte

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

IMG_20170402_181840066

Lavate e tagliate la parte terminale degli agretti poi  lessateli per circa 7 minuti. Mettete la carne in una ciotola, aggiungete il pane ammollato nel latte, il formaggio grattugiato, l’uovo, il sale, il pepe, l’aglio, le erbe aromatiche e gli agretti tritati un po’ grossolanamente. Mescolate bene poi date la forma di polpettone, adagiatelo sulla carta da forno, versate poco olio e avvolgetelo. Mettete in una pirofila e cuocete in forno a 180° per circa 40 minuti.

Tagliate a fette e condite con il sugo che si sarà formato. Ottimo anche freddo

Accompagnate con una Malvasia.

LONZA DI MAIALE ALL’ARANCIA

Tag

, , , ,

Se avete poco tempo per preparare un arrosto ma non volete rinunciare a un saporito piatto di carne vi consiglio queste fettine di lonza all’arancia.

DSCF3347

Ingredienti per 4 persone

8 fette di lonza di maiale

2 arance

1 piccola cipolla bianca

timo, rosmarino

peperoncino

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

Tritate la cipolla e rosolatela con poco olio; aggiungete il succo delle arance, la buccia grattugiata, il peperoncino e il sale. Cuocete per almeno 10 minuti.

In un altro tegame rosolate le fettine di carne poi  unite le erbe aromatiche tritate, sale, pepe e cuocete per circa 10-12 minuti.

Servite la carne con la salsa all’arancia.

SIGARI CON I BROCCOLI E SCAMORZA

Tag

, , , ,

Questo  finger food facile, saporito e sano l’ho preparato con la pasta fillo e i broccoli ma se preferite potete usare anche altri  ortaggi.

La pasta fillo di origine greca è decisamente più leggera rispetto alla sfoglia, infatti viene preparata con farina, acqua  e poco olio. Si può anche fare in casa ma è molto più semplice acquistarla al supermercato. Non vi do le dosi perché dipende da quanti “sigari”volete fare.

DSCF3338

Ingredienti

pasta fillo

broccoli

1 spicchio di aglio

peperoncino

scamorza

olio

Lessate i broccoli, frullateli e passateli in padella con uno spicchio di aglio e peperoncino che poi eliminerete. Fate intiepidire poi unite la scamorza grattugiata  e aggiustate di sale.

Tagliate la pasta fillo in rettangoli di circa 10×12, spennellateli con poco olio e sovrapponete tre, quattro fogli, stendete i broccoli e avvolgete dando forma di sigaro. Infornate a 190° per circa 10-12 minuti.

 

PANNA COTTA ALLE ERBE AROMATICHE CON MOSTARDA

Tag

, , , , , ,

Addolciamo l’inizio della settimana con questa panna cotta.

E’ un dolce un po’ particolare perchè ho usato menta, melissa, maggiorana e timo per aromatizzare la panna. L’idea l’ho presa dallo chef goriziano Ennio Furlan grande appassionato del mondo vegetale e conoscitore di erbe spontanee.

Le erbe provengono  dalle piante in terrazza  che son riuscite a resistere  al freddo inverno.

DSCF3349

Ingredienti per 6 stampini

gr 500 di panna fresca

gr 80 di zucchero

gr 12 di gelatina in fogli

melissa,menta,maggiorana,timo

mostarda

Fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda.Mettete le erbe, ne bastano poche foglie, in infusione nella panna poi fatela bollire, aggiungete la gelatina e filtrate.

Versate la panna nelle formine e mettetele in frigo per almeno 3-4 ore.

Sformate il dolce  e accompagnatelo con mostarda. Quella di pere che avevo preparato in autunno stava proprio bene perché non essendo troppo piccante  ha mantenuto in equilibrio tutti i sapori.

In abbinamento un buon Verduzzo dolce

FAVE SECCHE E TARASSACO

Tag

, , , , ,

Finalmente è arrivata la primavera, le giornate si allungano, il sole scalda, l’umore cambia  e a me viene voglia di andare  a raccogliere erbe spontanee nei campi.

Dopo aver visto su FB un post dell’amica Daniela  che mostrava un campo ricco di aglio orsino l’ho chiamata e ci siamo date appuntamento per l’indomani. Il momento per la raccolta è quello giusto perché è agli inizi quindi più tenero.

Dopo aver  riempito una borsa di questa preziosa erba  abbiamo raccolto anche il tarassaco, un radicchio amaro, per intenderci quello che poi fa i fiori gialli, che in Friuli viene chiamato radichessa o lidrichesse. E’ un’erba molto salutare e si può gustare in insalata condita con un po’ di aglio, olio e aceto, con le uova sode, aggiunta nelle zuppe o come farcia per tortelli.

Non so se l’ho letto da qualche parte o me lo son sognato ma ieri ho voluto provarla  con le fave secche; in Puglia le fave le fanno con la cicoria ma vi assicuro che anche con il tarassaco  sono  proprio buone.

DSCF3342

Ingredienti

kg 1 di tarassaco

gr 200 di fave secche

olio extra vergine di oliva

carota

cipolla

sedano

pepe

sale

Dopo essere andati nei campi a raccogliere il tarassaco curatelo e lavatelo molto bene. Lasciatelo a bagno in acqua tiepida con un cucchiaio di bicarbonato per un’ora  poi sciacquatelo e  risciacquatelo diverse volte.Mettete a bagno le fave, sciacquatele e lessatele con un pezzo di carota, uno di cipolla e poco sedano. Cucinatele fino a che non si saranno disfatte. A piacere potete frullarle ma a me piacciono schiacciate solo con la forchetta.

Lessate il tarassaco in  acqua bollente salata per almeno 20-25 minuti, scolatelo e  fatelo raffreddare.

Distribuite nei piatti le fave e la verdura condite con olio e pepe.

 

 

FRITTELLE DI RISO

Tag

, , , , ,

A Carnevale  il fritto è quasi d’obbligo, quindi possiamo preparare queste frittelle senza sentirci in colpa.

L’idea mi è venuta perchè mi è avanzato un po’ di composto per la torta di riso. E’ bastato aggiungere un  po’ di farina di riso per dar maggior compattezza, un pizzico di cannella e un cucchiaino di lievito per preparare delle gustosissime frittelle.

Ingredienti

1/2 l di latte

gr 150 di riso

gr 25 di burro

2 cucchiai di uva sultanina

4 cucchiai di  zucchero di canna

2 uova (dipende dalla grandezza)

gr 150 di farina di riso

un pizzico di cannella

un cucchiaino di lievito per dolci

rum

scorza di un limone

olio di arachide

dscf3328

Mettete a bollire il latte, versate il riso e portatelo a cottura; aggiungete il burro e fate raffreddare. Aggiungete  lo zucchero, le uova una alla volta, la farina, un pizzico di cannella, il lievito e  l’uvetta ammollata nel rum allungato con un po’ di acqua e la buccia grattugiata del limone.

Scaldate l’olio poi versate il composto a cucchiaiate, fate dorare, scolate e fate asciugare le frittelle su carta assorbente. Cospargetele di zucchero a velo  e buona scorpacciata.

Sono ottime anche fredde.

Accompagnate con un Moscato di Terracina.

 

 

PETTO DI POLLO CON LA ROSA DI GORIZIA E MELAGRANA

Tag

, , , , , , ,

I quaderni, i fogli, le agende dove trascrivo le ricette sono numerosissimi e ogni tanto mi dico che devo riordinarle bene. Io ci provo  ma dopo  poco capisco che è un lavoro improbo e così mi perdo a leggere per cercare qualche ricetta che non ho mai fatto.

Quando mi è capitata sotto gli occhi questa che vi propongo oggi sono corsa ad acquistare gli ingredienti. La ricetta originale richiedeva il radicchio di Treviso ma al mercato ho trovato la Rosa di Gorizia (radicchio rosso che si produce in provincia di Gorizia) e così ho optato per quest’ultima.

dscf3264

Ingredienti per 4 persone

1 petto di pollo

gr 400 di Rosa di Gorizia o radicchio rosso

senape

melagrana

rosmarino,salvia,timo

poca farina

sale,pepe

olio extra vergine di oliva

Tagliate il petto di pollo a fettine e passatele nella farina; rosolatele in poco olio e  aggiungete le erbe aromatiche. Portate a cottura poi toglietele dalla padella.

Nello stesso tegame versate un cucchiaio di senape poi il radicchio tritato grossolanamente e fatelo appassire. Unite nuovamente la carne e cuocete ancora per pochi minuti.

Disponete la carne e il radicchio nel piatto e cospargete  chicchi di melagrana.

In abbinamento  consiglio il Merlot.