Tag

, , , , , ,

In inverno preparo spesso il cappuccio viola in tegame e di solito lo accompagno con lo stinco lessato secondo una ricetta di Jamie Oliver. Alcuni giorni fa forse ho esagerato con le dosi e così ho pensato di recuperare gli avanzi ( fortunatamente ho il vizio di non buttare via niente) preparando un risotto.

Ultimamente sto facendo molti risotti perché a Capodanno durante il mio tour eno-gastronomico in Oltrepo’ Pavese ho fatto rifornimento di buon riso.

IMG_20190209_122952029

Ingredienti per 4 persone

gr 400 di riso Carnaroli

gr 200 di cappuccio rosso

1 cipolla piccola

1 mela

mezzo bicchiere di aceto di mele

1 cucchiaio di strutto

1 cucchiaio di spek a piccoli dadini

stracciatella di burrata

l 1,5 di brodo vegetale

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

 

Affettate il cavolo  con la mandolina e mettetelo in una terrina con un po’ di aceto e sale grosso. Fatelo macerare per circa un’ora.

Affettate la cipolla sottile, versatela in un tegame dove avrete fatto sciogliere lo strutto e fatela appassire; aggiungete lo speck.

Strizzate il cavolo e unitelo alla cipolla, cuocete per circa un’ora. Grattugiate  grossolanamente la mela  e aggiungetela al cavolo, cuocete per altri 15 minuti, fino a che  si sarà sciolta.

Frullate il cavolo e aggiungetene metà al riso che avrete fatto tostare in poco olio. A metà cottura aggiungete altro cavolo, tenetene un po’ in parte per fare le quenelle. A fine cottura mantecate con olio e un cucchiaio di stracciatella. Distribuite il riso nei piatti e decorate con una quenelle di cavolo e la stracciatella. Una macinata di pepe, una manciata di parmigiano e servite.

In abbinamento un Riesling  Friuli Colli Orientali.

Annunci