Tag

, , , , , , , , ,

Che bello, finalmente il sabato mattina posso tornare a prendere il pesce al mercato in Piazza xx settembre. Fatte le prime  ore a scuola sono  libera,così ho tutto il tempo di dedicarmi a ciò che mi piace.

Ieri ero partita con l’idea di fare un’insalata di mare,ma non ho trovato gli asparagi “di mare” che avrebbero dato al piatto qualcosa in più.Mi sono accontentata di calamari e mazzancolle;pensavo di farli alla griglia ma strada facendo ho pensato a come utilizzarli in modo diverso. A casa il riso c’era,lo zafferano e il vino bianco anche. Bene, gli ingredienti per un appetitoso piatto c’erano tutti.

Arrivata a casa mi sono messa subito all’opera. Con gran soddisfazione devo dire che ne è venuto un piatto eccellente…ogni tanto possiamo farci i complimenti da sole. Comunque anche mio marito  che notoriamente è critico (dice che così mi stimola  a fare sempre meglio) ha apprezzato moltissimo.

Immagine

Ingredienti

gr 300 di mazzancolle

4 calamari

gr 320 di riso

zafferano

vino bianco secco

prezzemolo tritato

1 spicchio di aglio

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

Immagine

Pulire il pesce: togliere il carapace e il filo intestinale alle mazzancolle. Eliminare la membrana e la parte interna ai calamari. Lavarli e asciugarli

Preparare il fumetto:mettere i carapaci in una pentola con acqua e dado. Far bollire per circa un’ora.

Tagliare grossolanamente i tentacoli,metterli in una casseruola dove avrete fatto soffriggere l’aglio. Versare il riso,tostarlo e sfumare con il vino. Portare a cottura(molto al dente) aggiungendo ogni tanto il fumetto (quando mancano 10 minuti unire lo zafferano).

Nel frattempo preparare 4 spiedini alternando i calamari,tagliati a metà, con le mazzancolle. Metterli sulla piastra bollente e cuocerli

per meno di 5 minuti.

Versare il riso “molto all’onda” in una pirofila,adagiare gli spiedini e mettere in forno,pre-riscaldato, per qualche minuto.

Prima di servire cospargere di prezzemolo e versare sugli spiedini un po’ di olio,sale e pepe.

Io ho abbinato al piatto  il Collio bianco di Edi Keber. Un vino che si presta ad accompagnare diverse preparazioni.

Sapido,morbido con un finale lungo e leggermente amarognolo regala importanza al piatto.

Annunci