Tag

, , , ,

C’è chi non ama l’autunno perché lo ritiene un periodo triste, malinconico. Io, invece, riesco a trovare la bellezza anche in questa stagione; gli alberi prima di spogliarsi delle loro foglie si presentano con dei colori che mi lasciano sempre a bocca aperta, i tramonti che ammiro da casa mia  sono spettacoli indescrivibili; a tavola, finalmente posso presentare piatti che sono come si usa dire oggi dei veri “comfort food”. L’importante è saper cogliere l’aspetto positivo in tutte le cose.

In questo periodo adoro preparare zuppe, minestre e piatti vari con funghi, castagne, zucca, cavolo e tutto quello che trovo dal fruttivendolo.

Funghi, nocciole e farina di castagne sono i protagonisti del piatto che vi consiglio oggi. Naturalmente funghi secchi e  nocciole fanno parte dei prodotti che ho portato dalle Langhe.

dscf2775

Ingredienti per 4 persone

per la pasta

gr 200 di farina di castagne

gr 100 di farina oo

3 uova

per il condimento

gr 40 di funghi secchi

gr 300 di funghi prataioli

1 cucchiaino di farina di riso

gr 40 di nocciole

prezzemolo

1 spicchio di aglio

pecorino romano

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

Impastate le farine con le uova fino ad ottenere un composto compatto. Coprite con la pellicola e lasciate riposare per circa un’ora.

Sciacquate i funghi secchi e metteteli ad ammollare nell’acqua per qualche ora poi filtratela.

Stendete la pasta in una sfoglia sottile e da questa ricavate le pappardelle.

dscf2755

Frullate le nocciole con qualche grano di sale grosso e olio.

Eliminate la parte inferiore dei funghi e lavateli velocemente sotto l’acqua fredda, asciugateli e tagliateli a fette non troppo sottili. Soffriggete l’aglio con poco olio e aggiungete i funghi, anche quelli secchi. Cucinate a fiamma vivace per qualche minuto poi aggiungete l’acqua che avete tenuto in parte. Versate la farina di riso in modo da formare una cremina; diluite ancora con l’acqua dei funghi, unite un cucchiaio di prezzemolo tritato, sale, pepe, versate le pappardelle lessate e mescolate bene. Distribuite nei piatti, cospargete di pecorino e adagiate una quenelle di crema di nocciole.

In abbinamento un Nebbiolo delle Langhe.

 

Annunci