Tag

, , , ,

Possiamo sentirci in colpa se ogni tanto ci regaliamo una ” coccola culinaria”? Assolutamente no.

Sappiamo tutti che il fritto non fa bene se consumato spesso e soprattutto se viene fatto con  olio sbagliati. Io vi consiglio quelli di arachidi o  extra vergine di oliva perché hanno un buon punto di fumo; ma sapete che questa caratteristica fondamentale per ottenere un fritto “più sano” la ritroviamo anche nello strutto? Ha forse un sapore più intenso ma il fritto viene molto croccante e asciutto.

Dopo questa premessa veniamo alla ricetta delle  frittelle di ceci del mio chef preferito Daniele Persegani.

DSCF2790

Per circa 12 frittelle

1 scatola di ceci

1 salsiccia

zafferano

rosmarino

prezzemolo

2 cucchiai di parmigiano

sale

uova

pangrattato

farina

olio di arachide

Se usate i ceci in scatola scolateli dalla loro acqua e cucinateli per circa 10 minuti con un rametto di rosmarino e pochissima acqua. Passate nel passapatate i ceci ben scolati, aggiungete il prezzemolo tritato, sale, pepe,  zafferano e la salsiccia sbriciolata e rosolata in poco olio.

DSCF2781

Impastate bene e formate delle polpettine non troppo grandi. Infarinatele, passate nell’uovo sbattuto e nel pangrattato.

Friggete e servitele calde anche come aperitivo.

Con il pane e l’uovo che avanzano non dimenticate di preparare i panetti: mescolate i due ingredienti, formate delle polpette, schiacciatele e friggetele.

In abbinamento un Prosecco o uno spumante.