Tag

, , , ,

Quando sui banchi del fruttivendolo iniziano a trionfare le zucche significa che l’autunno è vicino; a dire il vero al nord sembra autunno già da diverso tempo;non possiamo più dire ” non ci sono più le mezze stagioni”… ci sono solo le  mezze stagioni.

Sembra che questo ortaggio sia arrivato in Italia nel XVI secolo e che sia diventato subito  cibo per i contadini, anche se  documentazioni storiche lo smentiscono perché riportano preparazioni a base di zucca presso le mense alla corte degli Estensi e dei Gonzaga.

Ingredienti per 4 persone

gr 320 di riso carnaroli

gr 150 di polpa di zucca

1 scalogno

gr 50 di prosciutto crudo a dadini

salvia

vino bianco secco

l. 1,5 di brodo vegetale o di dado

olio extra vergine di oliva

parmigiano

una noce di burro

Rosolate lo scalogno tritato in olio extra vergine; aggiungete il prosciutto  crudo e cuocete per un paio di minuti. Unite la zucca tagliata a piccoli dadini, la salvia, quindi versate  il riso.Tostatelo (deve “sfrigolare”) e bagnatelo con il vino bianco. Fate evaporare e continuate la cottura aggiungendo di tanto in tanto il brodo.

A fine cottura mantecate con il burro  o con l’olio extra vergine di oliva e il parmigiano, macinate pepe fresco e  servite nella zucca che avrete precedentemente svuotato e cotto in forno a 200° per circa 25 minuti.

DSCF1644

DSCF1648

In abbinamento un Riesling dell’Oltrepò pavese o un Muller thurgau

Annunci