Tag

, , ,

Ma che differenza ci può essere tra un polpettone estivo ed uno invernale? Nessuna, solo che questo va mangiato freddo, quindi nelle calde giornate estive lo possiamo preparare la sera, quando fa un po’ più fresco o la mattina presto, poi lo riponiamo in frigo.

Per dare una nota in più ho mescolato al macinato di vitellone anche mortadella e prosciutto crudo, oltre alle solite erbe aromatiche che continuano a crescere rigogliose nel mio terrazzo.

Ho accompagnato il piatto con zucchine tagliate sottili, appena scottate in tegame e aromatizzate con spicchi di arancia.

Immagine

Ingredienti

gr 500 di carne macinata di vitellone

gr 100 di mortadella, fetta intera

gr 100 di prosciutto crudo

pane secco

noce moscata

erbe aromatiche

1 uovo intero + un tuorlo

4 cucchiai di parmigiano

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

Frullate la carne macinata con il prosciutto e la mortadella, mettetela in una terrina e mescolatela con l’uovo, le erbe aromatiche tritate, il parmigiano e il pane ammollato nel latte e strizzato; unite sale, pepe e un pizzico di noce moscata.

Dopo aver amalgamato tutti gli ingredienti formate un cilindro, avvolgetelo più volte nella carta da forno, chiudete le estremità e immergetelo in una pentola dove avrete fatto bollire l’acqua; cuocete per circa 45 minuti.

Immagine

Estraetelo dall’acqua, apritelo e adagiatelo in un piatto da portata; prima di tagliarlo a fette lasciatelo raffreddare.

Servite con olio e limone mescolati assieme, se volete esagerare anche la maionese ci sta bene.

Accompagnate il polpettone con un contorno fresco e davvero piacevole. Tagliate le zucchine molto sottili, mettetele in un tegame unto con un velo di olio, cuocetele un paio di minuti, poi distribuitele in un piatto, condite con sale, origano, olio e fette di arancia spellata a vivo.

Entrambe i piatti li potete preparare il giorno prima.

In accompagnamento un fresco Prosecco.

 

Annunci