Tag

, , , , ,

I ceci come tutti i legumi hanno un alto valore nutrizionale, sono ricchi di proteine pertanto possono sostituire la carne  e possono far parte della dieta dei celiaci poiché non contengono glutine.

I ceci vengono consumati soprattutto nel Nord Africa, Spagna e India; in Italia le regioni dove maggiormente vengono usati per preparare zuppe, pasta e insalate sono la Toscana,  Puglia, Umbria; con la farina di ceci in Liguria si prepara la farinata che in Toscana prende il nome di cecina mentre in Sicilia si fanno le panelle.

Quando si usano i ceci secchi bisogna tener presente che sia la” sosta “in acqua per almeno 12 ore, sia la cottura li fanno raddoppiare.

Il piatto che vi consiglio oggi sono le pappardelle con i ceci; una minestra che non si può definire tale perché non è abbastanza liquida, ma non può neppure essere chiamata pasta perché non è abbastanza densa; è particolarmente  gradito  nelle fredde giornate  invernali.

Ingredienti

gr 200 di pappardelle

gr 200 di ceci secchi

1 rametto di rosmarino

1 spicchio di aglio

2 pomodori maturi

pecorino grattugiato

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

Immagine

Tenere i ceci a bagno per una notte. Lessarli e  scolarli. Soffriggere l’aglio intero con poco olio e il rametto di rosmarino. Unire i ceci e i pomodori tagliati a piccoli dadini. Versare 4-5 mestoli di acqua e cucinare per 15 minuti circa. Togliere l’aglio e il rosmarino e mettere le pappardelle ;cuocerle per il tempo necessario.

A fine cottura la minestra deve risultare piuttosto densa; salare,pepare,  versare un velo di olio e cospargere il pecorino preferibilmente toscano.

Immagine

In abbinamento consiglio un  Vermentino  o un Trebbiano toscano

Annunci