Tag

, , , , , ,

La ricetta di oggi è un po’ particolare perché tra gli ingredienti troverete la polvere di liquirizia.

La liquirizia è una pianta che cresce in tutta la fascia mediterranea, quindi anche in Italia; oltre ad avere proprietà benefiche per la nostra salute, può essere usata in  piatti gustosi come quello che vi presento oggi: conchiglioni ripieni di burrata. Solo a sentire il nome burrata mi viene l’acquolina; questo formaggio pugliese è stato “creato” verso i primi del ‘900 ad Andria; si ottiene da latte vaccino e si presenta come un sacchetto  ripieno di panna mescolata alla “stracciatella” ottenuta con parte della pasta  esterna. Ancora oggi, ma non sempre, viene avvolta nelle foglie di Asfodelo che gli conferiscono un sapore piuttosto pungente.

Acquistatela sempre in un negozio di fiducia perché va consumata fresca.

A questo punto immagino vi sia venuta voglia di conoscere la ricetta.

Immagine

Ingredienti

4-5 conchiglioni a persona

gr 200 di burrata

3 patate

gr 300 di mazzancolle

4 alici sott’olio

qualche foglia di basilico

prezzemolo tritato

liquirizia in polvere

sale,pepe

olio extra vergine di oliva

Cuocere la pasta tenendola al dente. Lessare le patate e frullarle insieme a olio, sale,pepe e un cucchiaino di liquirizia, vi consiglio di assaggiare così deciderete se aggiungerne altra. Rosolare le mazzancolle in poco olio, salare e pepare.
Tritare la burrata, unire le alici tritate e riempire le conchiglie;disporle in una pirofila leggermente unta di olio extra vergine di oliva, cospargere  le foglie di basilico, il prezzemolo tritato e versare un velo di olio; infornare a 190° per circa 12 minuti; il tempo di far sciogliere un po’ la burrata.
Distribuire la crema di patate sul fondo di un piatto,disporre i conchiglioni e le mazzancolle, versare un velo di olio, una macinata di pepe e un pizzico di liquirizia.

In abbinamento consiglio una profumata Malvasia Istriana del Carso:vino fresco, persistente ed equilibrato che renderà ancora più gustoso il piatto.

Annunci