Tag

, , , ,

Quando si rientra a casa dal lavoro dopo le 13 si ha sempre piacere di trovare un piatto pronto,qualunque esso sia, ma rientrare e trovare spaghetti cacio e pepe è un piacere grande.

Giorni fa avevo chiesto a mio figlio  Andrea di preparami la cacio e  pepe prima di ripartire per Haiti, perché la fa molto bene, devo ammettere, meglio di me; è uno dei piatti della tradizione romana che ha imparato a cucinare nell’anno e mezzo che è vissuto a Roma.

Quando mi recavo a trovare  Andrea a Roma andavamo sempre da Felice al Testaccio a mangiare i  tonnarelli cacio e pepe, davvero speciali.

Image

Ingredienti

gr 320 di spaghetti o tonnarelli

gr 200 di pecorino romano

pepe nero abbondante

sale

Cuocere i tonnarelli in acqua salata.
Versare in una terrina 200 gr di cacio grattugiato;unire poca acqua di cottura della pasta in modo da ottenere un composto cremoso non troppo denso. Aggiungere abbondante pepe nero.

Image
Una volta scolati i tonnarelli, mantecarli con la crema di  formaggio. 
Servire caldo con un ultima macinata di pepe.

Un Cesanese  di Olevano, vino morbido, poco tannico  si accompagna bene a questo piatto.