Tag

, , ,

La granseola è un crostaceo che non ha nulla da invidiare all’aragosta o all’astice. Viene consumata soprattutto in Veneto e Friuli Venezia Giulia. Il periodo dell’anno migliore per pescarla è tra novembre e gennaio perché più ricca di polpa.

A casa mia ora ne consumiamo di meno ma  mia mamma la preparava spesso perché mio papà amava andare  in Istria ad aspettare i pescatori che arrivavano con i barconi carichi di pesce. Una volta ne ha portate a casa otto. Troppe? Neanche per idea. Mia mamma si è messa all’opera e ha preparato un’ottima insalata di granseola e le linguine. Ho un ricordo indelebile di quella cena.

Image

Ingredienti

2 granseole

1 limone

prezzemolo

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

Lavare e pulire il guscio delle granseole. Lessarle per circa 10/12 minuti, comunque fino a che  diventano di un colore rosso fuoco. Lasciar raffreddare  e svuotare il guscio, mettere la polpa in una terrina ed estrarre anche quella delle chele aiutandosi con uno schiaccianoci. Unire anche il “corallo”. Condire con sale,pepe,olio e limone,cospargere di prezzemolo e servire nei gusci lavati molto bene.

Image

Per fare la pasta,soffriggere uno spicchio di aglio, unire la polpa ed il corallo, bagnare con poco vino bianco secco e far evaporare. Lessare le linguine, scolarle, ma non del tutto, versarle nel tegame  e saltarle per un minuto. Macinare pepe fresco, aggiungere poco olio e servire calde.

Image

In abbinamento una profumata Malvasia Istriana.

Annunci