Tag

, , , , , , , , ,

Ogni tanto quando penso a cosa preparare per pranzo o cena mi vengono in mente piatti che non faccio da anni. La ricetta di oggi è stata tolta qualche giorno fa dal cassetto dei ricordi.. Proviene dall’Enciclopedia della donna(una delle tante che ho trovato a casa di mia mamma). Veniva venduta 50 anni fa (non esagero) in fascicoli che poi venivano portati a rilegare. Sono 20 volumi “grande enciclopedia di nozioni pratiche e di cultura generale per la donna”,che trattano diversi argomenti:arredamento,merceologia,galateo,letteratura,cosmesi e naturalmente cucina sia italiana che internazionale.

La ricetta che vi propongo è il Pollo in pepitoria,un classico della cucina spagnola, così come veniva e forse viene ancora fatto nell’Hotel Palace di Madrid.

E’ un modo diverso di preparare il pollo. Buonissimo.

Vi consiglio di acquistare il pollo intero,è più conveniente.

Ingredienti

1 pollo

2 spicchi di aglio

1 cipolla bianca

2 bicchieri di vino bianco secco

farina

brodo

20 mandorle

2 uova sode

1 cartina di zafferano

4 cucchiai di pangrattato rosolato nell’olio

1 foglia di alloro

prezzemolo

sale,pepe

Immagine

Tagliare il pollo a pezzi,infarinarli e rosolarli nell’olio. Aggiungere la cipolla e l’aglio tritati; far imbiondire e bagnare con il vino; far evaporare.

Versare il brodo (deve coprire i pezzi di pollo),salare e pepare,unire la foglia di alloro. Coprire e cuocere per mezz’ora.

Aggiungere le mandorle tritate fini e lo zafferano.

 

Continuare la cottura fino a che il pollo diventa tenero.Se necessario versare ancora brodo.Non si deve asciugare troppo.

Immagine

Prima di servire cospargere di pangrattato,prezzemolo e uova sode schiacciate con la forchetta.

Immagine

In abbinamento un Pinot grigio Lis Neris,equilibrato,persistente,morbido si abbina perfettamente con il piatto

Annunci